Rosato

Nato inizialmente dalla necessità di ridare a un vino industrializzato come il rosato una sua dignità e autenticità, questo vino è stato ottenuto, negli anni, da assemblaggi diversi. Lo scopo è quello di ottenere un vino dalla beva più facile, ma dalla forte personalità, ottenuta anche grazie alla lavorazione: per alzata del cappello e assenza di filtrazione, è caratterizzato da un colore molto intenso.

Rosato 2014:
Malvasia Nera 50% , Merlot 30%e Aleatico 20%, un anno in legno,  circa 2160 bottiglie

Rosato 2013:
Malvasia Nera 100%; un anno in botte; circa 1600 bottiglie

Rosato 2012:
Malvasia Nera 100%, un anno in botte, circa 1600 bottiglie

Rosato 2011:
Merlot 60%,Malvasia Nera 25%, Cabernet S 15%; un anno in legno; circa 1700 bottiglie

Rosato 2010:
 Merlot 70% e  Malvasia Nera 30%; un anno in botte; circa 5200 bottiglie

Rosato 2008:
Cabernet Sauvignon 60%  e Aleatico 40%; due anni in botte, circa 660 bottiglie

Rosato 2007:
Malvasia Nera 55% e Aleatico 45%; un anno in legno; circa 3220 bottiglie

Rosato 2006:
 Merlot 60% e  Malvasia Nera 40%; un anno in legno; circa 2845 bottiglie

rosato 09 front
rosato 09 back